Creazione di podcast per Radioplayer con automazione e alta qualità tecnica

9 Feb 2021 | Tecnologia

Sintesi dell’articolo generata con M-Caster Publisher

 

Oltre 140 radio italiane sono già presenti su Radioplayer Italia, aggregatore nato dalla collaborazione con Radioplayer Worldwide, partner di dieci consorzi nel mondo tra cui quelli di Regno Unito, Germania, Austria, Belgio, Danimarca, Irlanda, Norvegia, Svizzera, Spagna e Canada. Radioplayer, che è pienamente sotto il controllo degli editori radiofonici, si propone di garantire l’accesso ai programmi radio su tutti i dispositivi digitali, in modo semplice e neutrale.

Tra i terminali sono inclusi i cruscotti delle automobili e in particolare l’attenzione è per le forme di radio ibrida e i veicoli sempre connessi alle reti IP, visto che è strategico presidiare l’abitacolo delle vetture, da cui proviene una parte cruciale dell’ascolto. A tal proposito, l’aggregazione dei principali broadcaster sotto il cappello di Radioplayer in una gran numero di nazioni intende agevolare i rapporti con i grandi marchi dell’automotive per garantire la miglior esposizione delle emittenti radio al loro interno, anche con le forme avanzate di interazione, come quella dei comandi vocali.

 

La radio in diretta ma anche on demand

 

Per gli ascoltatori Radioplayer è un servizio totalmente gratuito, senza abbonamento, senza registrazione, a partire dall’app per smartphone disponibile su diversi store per abbracciare la più ampia gamma di dispositivi, Apple inclusa.

Radioplayer non solo permette di ascoltare la radio in diretta, ma anche i contenuti on demand, che possono essere repliche dei programmi trasmessi (“catch-up content”), oppure produzioni originali che gli editori radio realizzano appositamente per la diffusione come podcast.

 

Come si fa ad inserire i programmi on demand e i podcast su Radioplayer?

 

L’inserimento dei programmi on demand e dei podcast su Radioplayer, dal punto di vista tecnico, è semplicissimo. Avviene tramite i feed RSS, file XML standard alla base della distribuzione dei podcast sulla maggior parte degli aggregatori ed app.

 

 

Radioplayer contiene le maggiori emittenti pubbliche e private, a fianco di diverse emittenti locali. I contenuti disponibili sono di elevato livello qualitativo, così come le attese da parte degli ascoltatori. Anche la qualità tecnica dell’audio on demand, quindi, deve essere curata. Le radio investono tempo e denaro per curare la qualità del loro segnale FM, stanno iniziando a dedicare attenzione a quello in live streaming, ma anche il suono delle registrazioni digitali deve essere all’altezza.

I contenuti da ascoltare on demand possono essere originali o derivati dai programmi radio (è il caso più frequente): vengono registrati mentre vanno in onda in diretta per poterli fornire agli ascoltatori nell’app Radioplayer attraverso i feed RSS.

 

Open Radio può essere di grande aiuto

 

Effettuare manualmente tutte le operazioni per distribuire on demand i programmi già trasmessi in diretta è piuttosto oneroso, specie per quelli ricorrenti più volte al giorno, o quando si vogliono eliminare alcuni segmenti come la pubblicità (che può essere rimpiazzata con Digital Audio Advertising inserito ad hoc) o gli intermezzi musicali nei programmi parlati (quando non sono funzionali al senso complessivo della trasmissione, ricordando che con questo accorgimento si possono anche risparmiare i costi per i diritti d’autore, connessi ecc.).

Il flusso di lavoro comprende diversi stadi, che sono tutti automatizzabili con le tecnologie già disponibili presso l’emittente radio, integrate da soluzioni esterne. A tal proposito, Open Radio ha tutti i software che, presi singolarmente o già nativamente collegati tra loro, permettono di completare tutta la filiera di acquisizione, distribuzione, misurazione e monetizzazione dei contenuti on demand.

 

Il flusso di lavoro, automatizzato

 

Questi i principali stadi del flusso di lavoro con indicati alcuni strumenti, indispensabili o facoltativi in funzione della qualità desiderata per la produzione audio.

 

Registrazione automatica dei programmi trasmessi

    • A carico del software di playout esistente, se la funzione è disponibile
    • In alternativa è possibile utilizzare Auto Recorder di Open Radio, che consente anche l’inclusione/esclusione di diversi tipi di contenuto all’interno di ciascun episodio da distribuire on demand rispetto a quanto trasmesso nel programma originale in diretta

 

Processamento audio

    • La normalizzazione dei livelli audio può avvenire automaticamente con M-Caster Pro, a seguito del caricamento di ciascun episodio
    • Se si desidera un processamento di elevata qualità creato esplicitamente per il podcasting, inclusivo anche del controllo del loudness differenziato per ciascuna piattaforma di destinazione, è possibile inserire nella catena di M-Caster la tecnologia di Telos Alliance (Omnia9 e AudioTools), distribuita in Italia da Funky Junk

 

Upload sull’Open Radio Cloud

    • A carico del software di playout esistente, se la funzione è disponibile
    • In alternativa, o quando si utilizza anche il processing di Telos Alliance, è possibile utilizzare Auto Uploader di Open Radio

 

Inserimento di sigle e/o spot sugli episodi caricati per la distribuzione al pubblico

 

Analytics

    • Dashboard di analisi in Radioplayer
    • In aggiunta, Open Radio M-Caster Pro è collegabile nativamente a Podtrac, sistema di misurazione dei download certificato IAB

 

AD Serving

 

Generazione automatica e gestione dei feed RSS

    • Open Radio M-Caster Pro (con la possibilità di usare il dominio Internet dell’editore)

 

… Infine, i feed RSS vanno inseriti, una tantum, su Radioplayer

 

Nel pannello di gestione della propria emittente su Radioplayer è possibile inserire l’URL del feed RSS di ciascun programma on demand, serie di clip o podcast. In questo modo, sull’app Radioplayer, tutti i podcast appariranno tra i risultati delle ricerche, insieme ai podcast delle altre emittenti.

 

 

I podcast possono essere mostrati anche nella pagina principale della propria radio, la stessa utilizzata per ascoltare lo stream in diretta. A tal proposito, nel campo “Webview” del pannello di gestione Radioplayer, non deve essere presente nessun URL.

Gli episodi più recenti, quindi anche le repliche dei programmi trasmessi e riascoltabili on demand, saranno così facilmente accessibili agli ascoltatori nella parte inferiore della pagina principale dell’emittente radio.

 

I programmi disponibili on demand, immediatamente

 

L’ascoltatore può scegliere di ricevere le notifiche quando viene pubblicato il nuovo episodio di un podcast della propria radio preferita. In sostanza, se non vuole perdersi le puntate di un programma trasmesso in diretta anche quando ha altri impegni, appena il programma sarà terminato, l’ascoltatore riceverà la notifica e potrà comodamente ascoltarlo quando vorrà.

 

 

Le emittenti che hanno aderito a Radioplayer Italia, grazie ad M-Caster Pro e alla catena di produzione automatizzata di cui sopra, potranno fornire il servizio di ascolto on demand dei programmi trasmessi senza alcun lavoro aggiuntivo per il loro personale, con una qualità audio eccellente e la possibilità di monetizzazione grazie all’inserimenti di spot in preroll e in altre posizioni.

Potete leggere (qui) un articolo che presenta il caso di Vibra FM, che ha inserito i propri programmi on demand su diversi touchpoint, compreso il proprio sito Internet e lo stesso Radioplayer, grazie alle funzioni del software di emissione RCS Zetta combinate con M-Caster Pro di Open Radio.

Cliccando qui trovate invece un webinar che presenta le soluzioni di Omnia e Open Radio per l’audio on demand e il podcasting, con un’intervista a Fulvio Giuliani, autore del podcast “Giuliani, il Dolce & l’Amaro”, ma anche giornalista con diverse esperienze e attualmente capo redattore di RTL 102.5.

Touchpoint collegati

Aggregatori di podcast

Radioplayer

Trasforma i programmi radio in podcast!

L’ecosistema Open Radio
per l’audio digitale.
Con il tocco umano.

L’ecosistema
Open Radio
per l’audio digitale.
Con il tocco umano.

L’ecosistema Open Radio
per l’audio digitale.
Con il tocco umano.

Piattaforma

Intelligenza artificiale e software applicati all’audio digitale.

Partner

Fornitori di servizi integrati nella piattaforma.

Persone

Competenze editoriali, tecniche e commerciali.

Clienti

Editori di media tradizionali e digitali, agenzie e aziende.

Contatta il team Open Radio.

Contatta
il team Open Radio.

14 + 13 =

Questo sito usa i cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi