Funky Radio e RadioFormat.Network: una visione aperta e internazionale

15 Ott 2020 | Casi d'uso

Due storici amici, Gianluigi Petruccio e Umberto Labozzetta, dopo aver fatto un attento ascolto di quello che viene proposto dalle circa 40 web radio nel mondo con il tag “funk”, durante il lockdown – per molti artisti un periodo decisamente creativo – si sono detti: manca una radio di “only funk music”! Quello “vero” che va dal 1963 sino agli inizi degli anni ’80. Considerate però le piattaforme che come Spotify già permettono di scegliere un genere, questa nuova web radio tematica cosa dovrebbe offrire in più?

 

Caratteristiche esclusive

 

Funky Radio ha alcune caratteristiche che le danno un posizionamento forte:

  • Il sound design: jingle e station break con le voci USA degli anni ‘70
  • Il “calore” del vinile: tutti i brani sono stati registrati e rimasterizzati da disco
  • Le rarità musicali: quelle che sulle piattaforme digitali non si trovano
  • I programmi di una “vera” radio FM: news, DJ set, messaggi degli ascoltatori, meteo ecc.

Dopo aver chiuso anche un accordo con tre storici speaker radiofonici americani per i liner e gli station break e dopo aver ottenuto dalla European Broadcasting Union l’autorizzazione per l’utilizzo del particolare dominio con estensione “.radio” che permette di essere ascoltati, semplicemente, digitando funky (punto) radio, alle 23:57 del 2 giugno è nata Funky Radio – Only Funk Music 60s 70s 80s.

 

Le competenze di Umberto Labozzetta e Gianluigi Petruccio

 

Umberto Labozzetta è il direttore artistico e responsabile delle relazioni esterne di Funky Radio. Esperto di comunicazione e marketing, nella sua carriera si è incrociato con diversi celebri personaggi, tra cui Claudio Cecchetto e Valerio Gallorini, con cui ha collaborato tra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90 per lo sviluppo di Radio Deejay. Poi il passaggio al settore discografico, senza dimenticare la radio, di cui è stato consulente editoriale in diverse realtà regionali e interregionali. Inoltre, è docente all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Gianluigi Petruccio è l’ideatore e lo station manager di Funky Radio. Giornalista ed editore, dopo una lunga attività negli anni ’80 e ’90, come speaker con lo pseudonimo di Goldfinger (Radio Roma Sud, In 101 e StandBy a Roma e Rete Alfa a Ferrara) e come direttore artistico (Spazio Uno e CRC in Campania), da fine anni ’90 è tornato nella sua Basilicata, dando vita a progetti editoriali sia radiofonici (Love Radio e Radio Tour) che a mezzo stampa (quotidiani online e periodici freepress) ed imprenditoriali (nel 2002 ha fondato Streaming Media, tra le prime società italiane ad offrire streaming per i broadcaster).

 

Funky Radio e Radioformat.Network nell’Ecosistema Open Radio

 

A Gianluigi Petruccio, che ha scelto Open Radio, abbiamo chiesto il perché. «Innanzitutto per l’altissima professionalità ma, non di meno, il rapporto umano che ci permette di avere un prodotto finale “sartoriale”, davvero “cucito” sulle nostre esigenze. Per la skill e la action, da pubblicare in 13 lingue e l’app FireTV cercavamo un’azienda con grandi competenze informatiche e con un avanzato know-how sull’innovazione digitale nel mondo broadcast, ma anche un’azienda “umana” con cui rapportarci, continuamente e senza formalità. Oramai dopo mesi posso dire di averla trovata. Il nostro nuovo gruppo, RadioFormat.Network, sta lavorando ad altre 4 stazioni radio tematiche sempre con riferimento il mondo intero e quindi in lingua inglese (“Love”, “Italian”, “New Hits” e “Trap”). Dopo la grande soddisfazione per il lavoro fatto su Funky Radio, anche per le altre abbiamo già commissionato le realizzazioni ad Open Radio, di cui fruiremo anche dell’interessante e funzionale servizio podcast».

Radio Format.Network e Gianluigi Petruccio, dunque, sono più che clienti di Open Radio. Fanno parte dell’Ecosistema Open Radio, per una collaborazione che porta valore aggiunto ad entrambe le aziende, per risposte ancora più efficaci alle richieste di un mercato in continua evoluzione.

Risorse Open Radio

w

Skill e Action

Software per Alexa e Google Assistant.

Amazon Fire TV

Applicazioni audio e soluzioni per i brand.

Touchpoint collegati

z

Smart speaker

Smart speaker (serie Amazon Echo, serie Google Home, Nest ecc.).

Smartphone, tablet e altri device

Dispositivi con Alexa e Google Assistant.

Televisori connessi ad Internet

Apparecchi TV con chiavetta Fire TV, Smart TV.

Aumenta il potenziale della tua stazione radio!

L’ecosistema Open Radio
per l’audio digitale.
Con il tocco umano.

L’ecosistema
Open Radio
per l’audio digitale.
Con il tocco umano.

L’ecosistema Open Radio
per l’audio digitale.
Con il tocco umano.

Piattaforma

Intelligenza artificiale e software applicati all’audio digitale.

Partner

Fornitori di servizi integrati nella piattaforma.

Persone

Competenze editoriali, tecniche e commerciali.

Clienti

Editori di media tradizionali e digitali, agenzie e aziende.

Contatta il team Open Radio.

Contatta
il team Open Radio.

11 + 5 =

Questo sito usa i cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi